| HOME | PUBBLICITA' | RITRATTI | CINEMA | MATRIMONI | REPORTAGE | BIOGRAFIA | CONTATTI | CLIENTI | STAMPA |

 

 

 

 

 

aristide mazzarellaAristide Mazzarella nasce a Nardò il 6 febbraio 1962. Fotografo da tre generazioni inizia la sua esperienza fotografica nel campo della moda lavorando a Londra, Copenaghen e Milano nei primi anni '80. Ritornato a Nardò, nel 1985, inizia l'attività di fotografo nello studio del padre; nel 1988 apre uno studio proprio, specializzandosi nella foto pubblicitaria e industriale, grazie ad importanti investimenti in tale direzione. Nello stesso anno insegna fotografia nel Centro di Formazione Professionale ENAIP di Nardò e realizza la sua prima mostra fotografica di un reportage realizzato in Thailandia, ottenendo successo di pubblico e critica. Partecipa a numerosi concorsi nazionali classificandosi sempre ai primi posti. Nel 1989 realizza un servizio di moda pubblicato sulla rivista MAX, giudicato dalla stessa rivista uno dei più belli dell'anno. Successivamente realizza diversi reportage in giro per il mondo arricchendo il suo archivio con foto realizzate in Europa, Africa, Asia e America.

Spazia in tutti i campi della fotografia cercando sempre di raggiungere la perfezione in una continua sfida con se stesso ed acquisisce un consistente numero di clienti su tutto il territorio nazionale. I suoi lavori variano dalle copertine di CD di musica classica internazionale alle riviste di bonsai; dai cataloghi di pasticceria alle brochure dei più prestigiosi alberghi; dalle campagne pubblicitarie dei politici più noti ai book per i modelli; dai servizi matrimoniali ai cataloghi d'arte; dai video promozionali aziendali, utilizzati per fiere internazionali, agli spot pubblicitari, sia come regista che come direttore della fotografia, trasmessi dalle principali emittenti regionali. Ha effettuato, inoltre, delle riprese video per Linea Blu, trasmesse da RAI UNO. I suoi lavori sono stati pubblicati su: Amica, Donna, Domina Sposa, Gente, Grazia, Casaviva, Corriere della Sera, Gazzetta del Mezzogiorno,Top Girl, etc. Dal 2001 realizza tutte le copertine del mensile il Salento Magazine fotografando i personaggi più in vista della provincia. Nel 2004 partecipa come direttore della fotografia nel film Dimenticare mio padre. Nel 2006 realizza,come produttore e regista,un documentario sul Parco di Portoselvaggio e Palude del Capitano finalista al Murgia Film Festival.